CURDI TRA NOI 2015

L’attore e regista curdo iracheno Kae Bahar ospite del festival di Pordenone

CURDI TRA NOI

Festival del Cinema Curdo

Pordenone

Quinta Edizione

Memorial Mirella Galletti

7, 13 e 14 Maggio 2015

Entrata libera

 

 

Programma

7 Maggio 2015 – ore 20,45 Sala Totò Cinemazero

Introduce Ludovica Cantarutti

Incontro con KAE BAHAR

Proiezione dei documentari

• Io sono Sami (15’)

• Il contrabbando di alcol (7’)

(Sottotitoli in italiano)

Dibattito con l’autore

 

13 Maggio 2015 – ore 20,45

Saletta Incontri – Convento di San Francesco – del Comune di Pordenone

Verso Kobane

Testimonianze della delegazione di Coopnoncello di Pordenone al rientro dal Kurdistan turco, sul confine siriano

Incontro con un rappresentanti di UIKI ONLUS

Proiezione del documentario di Nicola Giordanella

• Kurdistan chiama – Kobane a pochi metri (15’)

Dibattito

 

14 Maggio 2015 – ore 20,45 Sala Totò Cinemazero

Due paesi un esilio (52’) (film documentario)

di Federico Dessi e Justin de Gonzague

(Sottotitoli in italiano)

Introduzione di Anna Clementi

 

Io vado, madre.

Se non torno,

sarà fiore di questa montagna

frammento di terra per un mondo

più grande di questo…

 

 

Il recente coinvolgimento dei Curdi nelle questioni belliche mediorientali ha portato questo popolo senza terra alla ribalta internazionale. Risulta pertanto interessante più che mai quest’anno approfondire i molteplici argomenti dei conflitti che li coinvolgono e che gli occidentali conoscono e non sempre bene solo attraverso i media. Questa edizione del Festival voluto dall’Associazione “via Montereale” con il patrocinio del Comune di Pordenone e quest’anno con la partecipazione attiva della Coopnoncello, ed intestato alla nostra indimenticabile madrina Mirella Galletti (docente presso l’Università “Orientale” di Napoli e prematuramente scomparsa) quest’anno è improntatasulle testimonianze più che mai dirette. A cominciare dal regista ed attore curdo iracheno Kae Bahar (nome d’arte di Karzan Krekar Sherabayani) che quest’anno ha proposto alcuni documentari fra i più premiati della cinematografia del settore. Di lui vedremo due documentari brevi che ci daranno modo di comprendere meglio la complessità ed i giochi di potere in essere nei territori dove i Curdi combattono l’Issi. Avremo l’occasione per presentare l’esperienza di viaggio nel Kurdistan turco di una delegazione di osservatori internazionali delle reti Rojava Calling e rete Kurdistan a cui si è aggregata anche una rappresentanza di soci della Coop Noncello, tornati da poco dal Kurdistan turco. Durante la serata si approfondirà anche la situazione socio-politica del Kurdistan degli ultimi 30 anni, focalizzandosi sulle recenti esperienze di confederassimo democratico nell’area del Rojava. Infine il film dell’italiano Federico Dessi che vive a Beirut, autore con Justin De Gonzague di un documentario (progetto di Focus on Syria) che testimonierà la lotta dei curdi per l’emancipazione e il futuro della Siria.